Songtext Dolore von Rondodasosa

Dolore

Davvero pensate che buttare merda sul mio nome mi renderà triste?
Davvero pensate che dire cazzate sul mio nome mi farà sentire male?
Ho riempito il frigo in quattro mesi, vengo dalle trenches

Il cuore fa male quando te lo spezzano
Ma fa ancora più male quando non posson salvartelo
Guardi il mondo da seduto, non ti senti come gli altri
Dici: "Perché proprio me? Forse potevo salvarmi"

Rispetta il tuo corpo, anche se non ti piace
Ricorda ogni cicatrice, e perché hai lottato
La domenica in chiesa, scambi segni di pace
Ma nel mondo rimane comunque chi c'ha la fame
Lo vedi come un difetto, tu ti senti diverso
Non pensare a ciò che è fuori, importa ciò che è dentro
Ti sarò sempre vicino, anche se non mi vedrai
Come quel bambino, che non piangeva mai
Mi hanno preso in trenta, giovane Rondo le collane sono al collo
Non dirmi: "Ti amo, anche se non posso"

Ritorno domani anche se non voglio

Il cuore fa male quando te lo spezzano
Ma fa ancora più male quando non posson salvartelo
Guardi il mondo da seduto, non ti senti come gli altri
Dici: "Perché proprio me? Forse potevo salvarmi"

La vita è una maratona, lotta finché non ti stancherai
Ringrazia sempre per ciò che hai, perché c'è chi è meno fortunato di te
Quei traguardi non li taglierò mai
Cresci dentro un ospedale, in mezzo a lacrime e sangue
Io ti ho vista lottare da sola con le tue gambe
È difficile dormire quando sai qualcosa dentro, che non puoi toglierlo da te stesso
Non sei malato sei solo diverso, diverso da tutto questo
Lo so che mi guardi da lassù, anche se io non ti vedo più
Io ti sento ancora dentro di me, il paradiso ha meritato me e te

Il cuore fa male quando te lo spezzano
Ma fa ancora più male quando non posson salvartelo
Guardi il mondo da seduto, non ti senti come gli altri
Dici: "Perché proprio me? Forse potevo salvarmi"