Trunchell

Trunchell

 POP
 48

Bewerten sie:
Abstimmung von benutzern: 10.0/10 - Stimmen insgesamt: 1

Braille


È un altro compleanno del cazzo
Ma io almeno non rimpiango di non esser nato a Marzo
Volti di attivisti che ora mi sanno di falso
gli occhi che alla luce mi si abbinano col quarzo
E col cazzo che mi vendo a ste puttane
Mi trattavano da infame quando già c’avevo fame
Mi davano due spicci e dopo manco mi facevano suonare
Ora suono per sfamare
Eh, piccola. Mi dicevi che non ti davo abbastanza
Troppa luce nella stanza
Colmavo la mia ansia con frasi di circostanza
il diavolo che suona e la mia venere lo danza
È piccola questa marcia alquanto funebre
Sparavo al plenilunio per illudere e deludere
tanto sono mostri prima ancora di essere musiche
tanto sono nostre prima ancora di esser puniche

Tanto lo so che già lo sai
Verrò per te, ma tu dormirai
Vieni qui dentro, sentimi il petto
Toccalo e leggilo come col Braille
Tanto lo so che già lo sai
Verrai per me, ma piena di guai
Vieni qui dentro, sentimi il petto
Toccalo e leggilo come col Braille

Vieni qui che ci sentiamo unici
Ci ripuliamo dei vestiti sudici
Come quando amavo 11, all’alba dei vissuti
ci ridiamo dietro occhi lucidi
Scrivo di te da prima di conoscerti
Parlo di me da prima di conoscermi
Quanto ho sofferto tu già lo sai, vieni dai
Leggimi i tagli come col braille

Tanto lo so che già lo sai
Verrò per te, ma tu dormirai
Vieni qui dentro, sentimi il petto
Toccalo e leggilo come col Braille
Tanto lo so che già lo sai
Verrai per me, ma piena di guai
Vieni qui dentro, sentimi il petto
Toccalo e leggilo come col Braille

Hinterlassen sie einen kommentar zu dem lied

Biografia

Trunchell, Etc., pseudonimo di Francesco Truncellito, è un cantautore italiano nato a Matera il 06 Gennaio 2000. Dopo una gavetta da musicista in diverse formazioni punk e alternative rock, nel 2017 inizia a dedicarsi alla scrittura, realizzando i primi testi e dando vita ad un particolare sottogenere del rap, l’“horrorcore”. La sua evoluzione musicale lo porta a sperimentare più dimensioni sonore ed autorali, sempre connesse all’introspezione ed al linguaggio schietto e diretto tipici del rap. Le sue release, avvolte da sonorità creepy e malinconiche, sono un tuffo in un universo complesso, a volte quasi distorto, raccontato tramite testi saturi di citazioni storiche, bibliche ed esoteriche. Trunchell, Etc. è un artista fuori dagli schemi, che disegna scenari intensi e convulsi attraverso il tratto di una penna sagace e pungente che affonda cliché e moralismi per portare a galla disagi, debolezze e tematiche scomode, con la consapevolezza che ciò che disturba smuove e la speranza di una presa di coscienza collettiva che possa trasformarsi in un futuro più attento e costruttivo.

Verwandte künstler